[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Parte sabato da Castelsardo la stagione dell’Italia beach soccer (Friday, June 19, 2009)

Dai prestigioci palcoscenici del calcio internazionale alla sabbia parte sabato da castelsardo la stagione dell’italia beach soccer

Sul loro sito è scritto a chiare lettere: «Al chiodo abbiamo appeso solo le scarpe». Un messaggio simpatico e chiaro, chiarissimo, da parte di chi ha calcato i più prestigiosi palcoscenici calcistici internazionali e ora ripercorre le stesse tappe a piedi nudi. Un viaggio a ritroso, ai tempi dei primi calci dati a un pallone, sulle spiagge in cui si trascorrevano le vacanze estive. Hanno superato i tempi del professionismo, dei ricchi contratti, della sovresposizione mediatica, della cultura del risultato innanzitutto. Ma nell’animo di questi eterni ragazzi il calcio (anzi, il pallone) occupa sempre il primo posto. Sono quelli dell’Italia Beach Soccer, la nazionale di “calcio da spiaggia”, che nel prossimo week end inaugurerà a Castelsardo la stagione 2009. In programma un quadrangolare con Argentina, Francia e Senegal. Sono campioni del calibro di Alberigo Evani, Sebino Nela, Beppe Bergomi, Maurizio Ganz, Franco Baresi. Approderanno in Provincia di Sassari per la prima tappa di una stagione ricca di appuntamenti di sicuro successo. Perché la formula del “calcetto” a due passi dal bagnasciuga è vincente, e il fatto che a mettersi in gioco siano grandi campioni di ieri e di oggi è garanzia di spettacolo tecnico di altissimo livello.
Per la tappa di Castelsardo, la cui copertura televisiva in diretta da parte di SkySport sarà totale, hanno contribuito anche Provincia di Sassari, Comune di Castelsardo e Coni provinciale. «Per questo territorio un evento come il passaggio di stelle calcistiche di questo calibro, amate da giovani e meno giovani, è una grandissima opportunità», è il parere del presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, secondo cui «uno sport a così elevato livello spettacolare e di così forte richiamo mediatico non può che rappresentare un fattore di crescita per il movimento sportivo ma anche per il territorio». I riflettori puntati, insomma, «consentiranno alla Provincia di Sassari di mettere in bella mostra il meglio di sé, sia sul piano organizzativo e dell’ospitalità che dal punto di vista enogastronomico, culturale e naturale».
«Il calcio è il gioco più seguito e praticato d’Italia, e le partite in spiaggia a piedi nudi sono l’occasione con cui la maggior parte degli italiani ha preso confidenza col pallone», dice l’assessore provinciale dello Sport, Roberto Desini. «In questo territorio, in cui non manca né la passione per il calcio né le belle spiagge – aggiunge Desini – questa disciplina potrebbe trovare casa». La Provincia di Sassari come capitale del Beach Soccer, «anche perché è una disciplina adatta a ogni età e in grado di trasmettere quei valori e quei principi cui come amministrazione teniamo particolarmente». All’insegna del divertimento, naturalmente, come insegnano questi ragazzini di oltre 40 anni che hanno appeso le scarpe al chiodo, ma hanno ancora molta voglia di divertirsi.
L’appuntamento per tutti i curiosi e gli appassionati è fissato per sabato alle ore 16 nella spiaggia di Sa Marina. Si partirà con un’esibizione di giovanissimi che sperimenteranno per la prima volta il gusto di una partita di calcio sulla sabbia, a seguire – intorno alle 17 – la prima semifinale. Domenica alla stessa ora le finali.

[ Back to the top ]