[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

La Provincia mette in sicurezza la Buddi Buddi in attesa del nuovo appalto (Thursday, August 12, 2010)

Strada «Siamo intervenuti a tempo di record per garantire maggiore sicurezza e una migliore viabilità lungo la Buddi Buddi anche nel periodo estivo». Così l’assessore provinciale della Viabilità, Antonio Nieddu, spiega i lavori compiuti nell’arco delle ultime 48 ore per migliorare la transitabilità della provinciale 60, ossia la Buddi Buddi, la “strada del mare” che da Sassari porta direttamente al litorale di Platamona. In attesa di riappaltare i lavori in seguito alla rescissione del contratto che legava l’amministrazione provinciale alla Eurocostruzioni, la nuova giunta ha approvato una serie di interventi che rendono il passaggio lungo la “strada del mare” meno impervio. «Abbiamo fatto spostare i new jersey, le barriere di calcestruzzo che separano il cantiere dalla vecchia strada, in modo da allargare la carreggiata e renderla più sicura e più scorrevole», spiega l’assessore Nieddu. «Da quando ci siamo insediati, ci siamo preoccupati subito di trovare le soluzioni più rapide per evitare disservizi lungo un’arteria così importante e tanto trafficata, soprattutto in estate», precisa il responsabile della viabilità provinciale. «Per lo stesso motivo, abbiamo fatto bitumare il manto stradale nei punti in cui si erano formati buche e avvallamenti – aggiunge – e abbiamo fatto adeguare la segnaletica del cantiere».
Quella adottata dalla giunta provinciale «naturalmente è una situazione “tampone”, ma l’amministrazione sta compiendo ogni sforzo necessario per far ripartire il cantiere al più presto e completare il tratto provinciale della Buddi Buddi possibilmente entro l’estate prossima», prosegue Antonio Nieddu. Dopo aver disposto per via amministrativa la rescissione in danno del contratto con Eurcostruzioni, il settore Viabilità della Provincia sta predisponendo lo Stato di consistenza dei lavori eseguiti dalla stessa società. «Solo a quel punto il progetto stralcio, su cui i nostri tecnici stanno già lavorando, potrà essere completato e i lavori appaltati», aggiunge l’assessore, che poi si sofferma su alcune caratteristiche tecniche della strada che verrà.
«La Buddi Buddi non è una strada extraurbana – dice – le particolarità dell’area che attraversa, la densità abitativa e le attività artigianali che vi si affacciano la caratterizzano come strada urbana di scorrimento e come tale è stata progettata». Anche per questo «non è prevista una distanza minima di 300 metri tra un accesso e l’altro, ma gli uffici e i tecnici stanno lavorando per adottare soluzioni che consentano la massima sicurezza», garantisce Nieddu. Per entrare nel dettaglio, «sono previste tre rotatorie in  prossimità delle intersezioni con le strade comunali più trafficate, e questo permetterà l’immissione più sicura dei veicoli lungo la nuova strada e l’inversione di marcia in punti prestabiliti, evitando che la carreggiata sia attraversata di continuo», sostiene l’assessore.
Quanto agli accessi laterali esistenti, «verranno allargati e adeguati alle nuove caratteristiche della strada», afferma ancora Nieddu, secondo il quale «questo permetterà ai veicoli di immettersi nel traffico solo nel senso di marcia della carreggiata». Questo, «assieme alla presenza di banchine laterali bitumate, larghe tra 1.25 e 1.80 metri, ridurrà drasticamente i rischi rispetto alla situazione attuale».
E sempre a proposito di Buddi Buddi, la giunta provinciale ha approvato nei giorni scorsi il progetto esecutivo della rotatoria che sostituirà l’incrocio con la provinciale 25 “Sorso Li Pidriazzi”. «L’introduzione della rotatoria agevolerà notevolmente il traffico, eliminerà le code e le file che si formano soprattutto nel periodo estivo», conferma l’esponente della giunta Giudici, che assicura «tempi brevi per espletare la gara d’appalto».

[ Back to the top ]