[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Concessione di finanziamenti ai fornitori mediante anticipo dei fondi sulle fatture emesse per lavori o forniture commissionati dalla Provincia (Wednesday, June 27, 2012)

 

Perché questo accordo?

La Provincia di Sassari e il Banco di Sardegna, tesoriere dell’ente, hanno sottoscritto un accordo grazie al quale i creditori della Provincia – professionisti e imprese – possono richiedere alla banca l’anticipo dei fondi sulle fatture emesse per lavori o forniture commissionati dalla Provincia.

Con l’accordo, il primo in Sardegna, i sottoscrittori corrono in soccorso delle imprese e dei lavoratori dinanzi alla grave situazione determinata dai vincoli stringenti che il governo nazionale impone alle amministrazioni, a sua volta generati dalle nuove regole di gestione della finanza pubblica previste dall'Unione europea.

L’amministrazione, in collaborazione col Banco di Sardegna, ha cercato una soluzione concreta per dare risposte e sostegno alle imprese e ai professionisti, specie in una fase di grave crisi economica come quella attuale. L’intesa siglata da Provincia e Banco di Sardegna è la soluzione individuata, e consentirà a imprese e professionisti di avere quanto gli spetta in tempi certi.

Come funziona?

L’accordo rappresenta una significativa agevolazione per i creditori dell’ente, soprattutto rispetto alla tradizionale cessione di credito.

La procedura si articola nelle seguenti fasi:

  • i creditori della provincia si rivolgono direttamente al Banco di Sardegna per la richiesta dell’anticipazione;

  • il Banco di Sardegna definisce l’istruttoria, previa valutazione del rischio creditizio e, in caso di esito favorevole, il creditore può presentare istanza alla provincia per il rilascio di un’apposita certificazione circa la sussistenza, certezza ed esigibilità del credito;

  • la Provincia rilascia la certificazione richiesta in riferimento alle fatture emesse dal creditore, indicando nella medesima anche il tempo previsto per il pagamento delle fatture stesse;

  • il creditore (impresa o professionista) si presenta, munito della certificazione rilasciata dalla Provincia, presso il Banco di Sardegna;

  • il Banco di Sardegna eroga l’anticipazione a condizioni economiche particolarmente favorevoli;

  • la provincia liquida le fatture individuate nella certificazione, entro i tempi dichiarati, estinguendo definitivamente il credito.

 

Quali vantaggi comporta?

I punti di forza dell’operazione possono essere così riassunti:

  • si evitano le incombenze, i tempi e gli oneri dell’atto pubblico e delle relativa notifica, previsti per la cessione dei crediti nei confronti della pubblica amministrazione;

  • il creditore che accede all’anticipazione di fondi presso la banca è supportato dalla certificazione rilasciata dalla Provincia, che rappresenta una garanzia effettiva della sussistenza, certezza ed esigibilità del credito;

  • i tempi di erogazione dell’anticipazione, in virtù dell’accordo, sono particolarmente celeri e le condizioni economiche praticate particolarmente favorevoli;

  • la Provincia può in questo modo impegnarsi a effettuare le liquidazioni in favore dei creditori entro tempi certi;

  • i creditori devono sostenere un modesto onere a titolo di interessi sulle anticipazioni, che rimangono attive per il breve lasso di tempo entro il quale la Provincia si impegna a estinguere definitivamente il debito liberando il creditore dagli oneri finanziari;

  • gli oneri finanziari sostenuti dai creditori sono costi deducibili per professionisti e imprese, perciò si riduce ulteriormente il costo effettivo che i medesimi sostengono a causa dei ritardi nei pagamenti determinati dai vincoli legati al Patto di stabilità;

  • la presenza notoriamente capillare del Banco di Sardegna sul territorio consente di rendere ancor più semplice per i creditori la richiesta di anticipazione;

  • per la Provincia l’accordo stipulato consente di risolvere una concreta necessità di imprese e professionisti che oggi, dinanzi alla sfavorevole congiuntura economica nazionale e locale, hanno necessità più che in passato di disporre di liquidità e incassare, velocemente e senza complicazioni, i crediti vantati nei confronti della pubbliche amministrazioni;

  • l’accordo stipulato rappresenta un modello esportabile presso tutte le amministrazioni pubbliche che affrontano le problematiche connesse al Patto di stabilità;

  • il modello di accordo è utilizzabile anche dai Comuni non assoggettati al patto di stabilità che, a causa dei mancati accreditamenti da parte della Ras, si trovano ad affrontare crisi di liquidità.

 

[ Back to the top ]