[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Strada "dei due mari": una rotatoria per rendere più sicuro l’accesso all’aeroporto (Tuesday, December 7, 2010)

Argument:

  • Trasporti e Viabilità |
comunicato

Fra dieci o quindici anni l’altissima densità di traffico di quel tratto di strada sarà gestita da una grande rotatoria a tre corsie, almeno questo prevedono i progetti dell’Anas. Ma in attesa che anche l’ultima parte della nuova strada a quattro corsie per Alghero si materializzi, la Provincia di Sassari ha deciso di mettere mano al portafogli per consentire un balzo nel futuro a una delle principali arterie della sua vastissima rete viaria. Costerà 450mila euro e al più presto – la speranza è di vederla completata entro il 2011 – la realizzazione della rotatoria nello svincolo tra la provinciale 42, ossia la “Strada dei due mari”, e la variante del Calich, per intenderci la strada che conduce dall’aeroporto ad Alghero e viceversa, metterà fine a una catena interminabile di incidenti, disagi, proteste, dibattiti, accuse e rimpalli di responsabilità tra enti. Una delibera licenziata nei giorni scorsi all’unanimità dalla giunta provinciale ha approvato il finanziamento necessario per la realizzazione dell’opera, per la quale è già in corso di completamento il progetto esecutivo. Si tratta di un intervento «tanto atteso quanto necessario per ragioni di sicurezza ma non solo, dato che si tratta di uno dei principali accessi all’aeroporto internazionale “Riviera del Corallo”, che consideriamo la porta d’oro di tutto il Nord Ovest Sardegna», commenta il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici. «In questo modo – aggiunge – dimostriamo tutta l’intenzione di rispettare gli impegni assunti anche in campagna elettorale, quando ho avuto più di un’occasione di ascoltare i cittadini e di ricevere tantissime richieste per la realizzazione di quella rotatoria».

L’urgenza di rendere più sicura quella strada, dimostrata dal fatto che l’argomento è già da qualche anno al centro del confronto tra i rappresentanti politici e istituzionali algheresi a tutti i livelli, è cosa ben nota per l’amministrazione provinciale. «Quando abbiamo iniziato il mandato è stata una delle priorità segnalatemi dal settore, perciò appena si sono create le condizioni economiche non c’è stato alcun dubbio sull’opportunità di intervenire», spiega l’assessore provinciale della Viabilità, Antonio Nieddu, secondo cui «data la vicinanza dell’aeroporto è un’arteria di vitale importanza per tutto il territorio, non solo per Alghero, e rendere più agevole il traffico da e per lo scalo aeroportuale è fondamentale».

Ma sarà soprattutto Alghero ad avvantaggiarsi della realizzazione della rotatoria da parte della Provincia. «Da quando è stata aperta la zona artigianale il traffico è ancora più intenso e i pericoli maggiori, era diventato necessario trovare il modo di intervenire e l’abbiamo fatto non appena abbiamo potuto reperire i fondi attraverso la rinegoziazione di un mutuo», spiega l’assessore delle Risorse finanziarie, Enrico Daga, che da algherese conosce bene l’importanza di quella realizzazione per la comunità catalana. «Per Alghero è quello l’accesso all’aeroporto, e renderlo migliore è segno di attenzione per la città e per il suo ruolo strategico – conclude Daga – nell’ottica di uno sviluppo turistico ed economico che deve poter contare sulla Riviera del Corallo e sullo scalo internazionale tra i principali motori propulsivi».

[ Back to the top ]