[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

sabato apre il centro polivalente di viddalba, le terme di casteldoria entrano a pieno regime (Tuesday, January 25, 2011)

Provincia di Sassari

 

Sarà l’inaugurazione del centro polivalente di Viddalba, che ospita le piscine e altri impianti dedicati al wellness, l’ultimo atto dell’apertura delle Terme di Casteldoria. L’appuntamento voluto dalla Provincia di Sassari, proprietaria degli impianti termali, e dall’associazione temporanea di imprese composta da Hotel Taloro e San Consulting, cui è stata affidata la gestione delle terme, è fissato per le 10.30 di sabato 29 gennaio. A celebrare un momento tanto significativo e tanto atteso saranno il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, l’assessore provinciale del Patrimonio, Pier Mario Manca, i due imprenditori che hanno raccolto la sfida lanciata due anni fa dall’amministrazione provinciale, Bachisio Falconi e Nanni Sanna, il direttore sanitario degli impianti, Giovanni Di Maria, e i sindaci di Viddalba e Santa Maria Coghinas, Vittorio Ara e Giovanna Oggiano.

Il primo passo concreto verso la riapertura delle terme di Casteldoria risale all’8 novembre dello scorso anno, quando l’altra struttura da cui è composto il complesso termale – quella che si trova nel territorio di Santa Maria Coghinas – ha potuto aprire i battenti grazie all’arrivo nei giorni precedenti delle sospirate autorizzazioni da parte della Direzione generale della Sanità della Regione, ha autorizzato il Centro di medicina termale riabilitativa di Casteldoria all’esercizio e all’erogazione dei trattamenti termali e delle prestazioni di riabilitazione intensiva ambulatoriale.

Finisce così l’odissea che per oltre vent’anni ha impedito al territorio di godere di una risorsa come le terme di Casteldoria. «Per la Provincia di Sassari, la loro riapertura ha un enorme valore simbolico perché finisce un’attesa che si è protratta per intere legislature», commenta il presidente della Provincia, Alessandra Giudici, secondo cui «le terme sono state un’incompiuta per oltre tre lustri, un esempio ultraquindicennale di cattiva amministrazione». Restituite al territorio nelle loro piene potenzialità, «le terme diventano oggi il motore di un processo di rilancio che interessa l’intera area e rappresentano in maniera paradigmatica la concezione di valorizzazione del territorio elaborata in questi anni – spiega il presidente – e fondata sullo sviluppo di iniziative economiche che abbiano un forte legame con le caratteristiche naturali della Sardegna Nord Ovest e alla loro capacità di attrarre nuovi flussi turistici».

Secondo i piani degli imprenditori che se ne sono aggiudicati la gestione, lo stabilimento termale di Santa Maria Coghinas e il centro polivalente di Viddalba entreranno a pieno regime entro tre anni e produrranno quaranta posti di lavoro, mentre ai 45 posti letto esistenti se ne potranno aggiungere altrettanti. Infatti, «l’unicità dell’ambiente e le caratteristiche specifiche delle acque possono portare Casteldoria a diventare una struttura di primo piano a livello internazionale, sia in campo sanitario che in ambito turistico», è sempre stata la convinzione di Bachisio Falconi e Nanni Sanna. Questo, auspica Alessandra Giudici, «potrebbe dare la spinta a progetti integrativi promossi dal territorio, dai suoi amministratori e dalle sue forze economiche e imprenditoriali».

 

La presenza degli operatori dell’informazione è oltremodo gradita.

[ Back to the top ]