[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Strada dell’Anglona, conto alla rovescia per la riapertura del cantiere sulla Osilo-Nulvi (Friday, February 4, 2011)

Palazzo_Sciuti

«I lavori per la realizzazione della strada dell’Anglona ripartiranno entro poche settimane». A far scattare il conto alla rovescia è l’assessore provinciale degli Appalti e contratti, Giommaria Deriu. Lo scorso 20 gennaio il settore Appalti dell’amministrazione provinciale ha perfezionato le operazioni per l’aggiudicazione dei lavori all’impresa Fabiani s.p.a. Si tratta di un’aggiudicazione provvisoria per un’opera che ha un importo a base d’asta di quasi 10 milioni euro, ora è partita la corsa contro il tempo per completare tutte le procedure burocratiche, «per le quali mancano solo alcuni documenti che la Fabiani deve presentare proprio in questi giorni – spiega l’assessore Deriu – così da completare in via definitiva le procedure di aggiudicazione e consegnare prima possibile i lavori alla stessa società».

Prima di approdare agli uffici che si occupano di appalti e contratti, la pratica relativa al tratto viario che va da Osilo a Nulvi era stata già esaminata dal settore Viabilità. «La commissione per la valutazione tecnica delle offerte ha certificato la congruità della proposta formulata dalla Fabiani», spiega l’assessore provinciale della Viabilità, Antonio Nieddu. «La strada dell’Anglona è fondamentale per l’intero sistema viario provinciale e per l’economia di quel territorio – aggiunge Nieddu – occorre completarla quanto prima».

L’aggiudicazione dei lavori per il secondo lotto della strada dell’Anglona mette fine all’odissea iniziata nell’ottobre del 2008. La Provincia di Sassari aveva indetto la gara mediante procedura ristretta accelerata per l’affidamento dell’opera e aveva invitato alla gara 52 imprese. Si era aggiudicata i lavori l’associazione temporanea di imprese Alpes costruzioni con un ribasso del 25 percento, ma la Fabiani s.p.a., che si era classificata al secondo posto, si era opposta sostenendo che un ribasso così consistente fosse il frutto di una variante tecnica rispetto al progetto predisposto dall’amministrazione. A porre fine una volta per tutte al contenzioso tra le due imprese è stato il Consiglio di Stato, che nel maggio dello scorso anno ha respinto l’istanza cautelare presentata dalla Alpes e ha di fatto confermato la sentenza con cui il Tar Sardegna, nel marzo 2010, aveva dato ragione alla Fabiani. La Provincia di Sassari, a quel punto, ha provveduto a riaprire la procedura di gara, verificando l’offerta della seconda classificata, ossia la Fabiani. Oggi, con la verifica di congruità dell’offerta economica presentata a suo tempo dall’impresa, il percorso di aggiudicazione è praticamente concluso.

«Sin dalle dichiarazioni programmatiche fatte in consiglio, il presidente Alessandra Giudici ha indicato la strada dell’Anglona tra le priorità di questa amministrazione, la celerità con cui si sta procedendo per far ripartire i lavori è la miglior risposta per un territorio che da anni aspetta il completamento di questo fondamentale snodo viario», è il commento soddisfatto del consigliere di maggioranza Franco Sanna, eletto nel collegio elettorale che comprende anche Nulvi. «Alle rassicurazioni che gli assessori Deriu e Nieddu hanno fornito agli amministratori locali in diverse occasioni, ora seguono i fatti», è il commento di un altro consigliere del territorio, Sandro Unali, presidente della competente commissione consiliare. «Speriamo che sia la volta buona – concludono Sanna e Unali – e che si riesca a recuperare un po’ del tempo perduto».

[ Back to the top ]