[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Un bando per selezionare 25 studenti sardi per un’esperienza formativa nella cittadella della pace (Tuesday, June 19, 2012)

rondine Coinvolgere anche i giovani sardi nel processo avviato in questi anni per costruire una nuova classe dirigente aperta al dialogo e in grado di promuovere cambiamenti concreti nelle comunità da cui provengono. È l’idea di fondo di “Tra… mare incontri: conflitto, innovazione e sviluppo”, il progetto realizzato dalla Provincia di Sassari e dalla onlus “Rondine – Cittadella della Pace” in collaborazione con la Camera di Commercio del Nord Sardegna, il Coordinamento regionale per i progetti culturali della Conferenza Episcopale Sarda, il Comune di Alghero e la Fondazione Banco di Sardegna.
Nei giorni scorsi è stato pubblicato il bando, la cui scadenza è fissata per il prossimo 22 giugno, attraverso cui verranno reclutati 25 giovani sardi, laureati o laureandi, di età compresa tra i 22 e i 30 anni, che parteciperanno al campus formativo che si terrà dal 2 al 9 luglio a Rondine, un borgo medievale in Provincia di Arezzo, che l’omonima associazione ha eletto da quindici anni come sede permanente dello studentato internazionale, che ospita ogni anno giovani provenienti dai territori che fanno da scenario di guerra – dal Medio Oriente ai Balcani Occidentali dal Sub Continente Asiatico all’Africa e al Caucaso del Sud – che in Italia studiano e attraverso la convivenza sperimentano il dialogo e il confronto come strumenti di soluzione ai conflitti.
Il gemellaggio instaurato in questi anni dalla Provincia di Sassari con Rondine persegue l’obiettivo di fare del Nord Ovest Sardegna, anche sul piano formale, una “Terra di Amicizia”. Numerose sono le iniziative intraprese in collegamento con le scuole, i Comuni e altri attori istituzionali, sociali, economici e culturali per valorizzare due dei caratteri peculiari del territorio e della comunità che ci vive: l’ospitalità e l’amicizia. Questa caratteristica, diffusamente riconosciuta anche fuori dai confini dell’isola, pone la Sardegna – unitamente alla sua posizione geografica – nelle condizioni di interpretare un ruolo strategico all’interno delle politiche di sviluppo per tutta l’area mediterranea, che vedono il mare come elemento di comunanza tra tre diversi Continenti: Europa, Africa e Asia.
Insieme ai giovani studenti provenienti dalla Sardegna, verranno ospitati a Rondine 15 giovani neolaureati provenienti da Libia, Tunisia ed Egitto. Insieme parteciperanno al campus formativo di Rondine e insieme proseguiranno un percorso di formazione orientato al lavoro. Tutte le attività previste, compreso il campus di luglio, saranno a carico del progetto, perciò per gli studenti selezionati tramite il bando l’esperienza sarà completamente gratuita.

[ Back to the top ]