[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Aicop e Il Vigile: i lavoratori si appellano alla Provincia di Sassari per uscire dall’empasse (Thursday, July 5, 2012)

Lavoro «Nei prossimi giorni incontreremo il curatore fallimentare e gli chiederemo di compiere ogni sforzo necessario per esaudire la vostra legittima richiesta». È la rassicurazione che il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, e l’assessore delle Politiche del lavoro, Rosario Musmeci, hanno fornito questa mattina ai dipendenti della società Il Vigile, specializzata nei servizi privati di vigilanza. Da quattro mesi, ossia da quando l’azienda ha avviato la procedura fallimentare, non vedono lo stipendio «nonostante continuiamo regolarmente a lavorare, sostenendo di tasca, e a costo di notevoli sacrifici economici, le spese necessarie per gli spostamenti o quant’altro», come hanno sostenuto nel corso del confronto avuto con gli amministratori provinciali nella sala Giunta del palazzo della Provincia.
«Dato che i committenti dell’azienda stanno continuando a pagare per il servizio che ricevono, riteniamo che ci siano i soldi sufficienti a pagarci quantomeno uno degli stipendi arretrati e la quattordicesima», hanno spiegato al presidente e all’assessore, chiedendogli di fare da intermediari come già era avvenuto un mese fa, quando era stata proprio il presidente della Provincia a caldeggiare per loro un incontro in Prefettura. A questo punto, però, si rende necessario il confronto con il liquidatore fallimentare. «Lo incontreremo già domani e in pochi giorni speriamo di potervi dare buone notizie», è l’unico impegno che hanno potuto assumere Alessandra Giudici e Rosario Musmeci.
E sempre in tema di aziende in crisi e posti di lavoro a rischio, questa mattina Alessandra Giudici ha raccolto l’appello rivoltole dai dipendenti dell’Aicop, azienda specializzata nella realizzazione di manufatti prefabbricati, che aveva già incontrato nelle scorse settimane, e ha richiesto un incontro urgente in Prefettra, al quale dovrebbe partecipare anche la proprietà della stessa Aicop. Richiesta accolta, l’incontro si terrà in Prefettura il prossimo mercoledì 11 luglio alle 9.

[ Back to the top ]