[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Ottava, iniziati i lavori per la messa in sicurezza della ex 131 (Monday, October 15, 2012)

lavori_strade

Trenta giorni per mettere in sicurezza la vecchia statale 131 nel tratto che taglia in due la borgata di Ottava. Sono iniziati i lavori commissionati dalla Provincia di Sassari alla Bieffe di Nuoro, aggiudicataria di un appalto da 51mila euro. Tra esigenze tecniche e burocratiche, l’amministrazione ha fatto il possibile per ridurre al minimo il tempo trascorso tra l’aggiudicazione dell’appalto e l’inizio dei lavori.

L’opera affidata alla Bieffe prevede la separazione delle carreggiate stradali attraverso la realizzazione di isole spartitraffico lungo il tratto più densamente abitato, mentre nella parte successiva in direzione Sassari saranno installate barriere di sicurezza come quelle esistenti in altri punti della stessa strada.

L’8 dicembre dell’anno scorso un drammatico incidente stradale, l’ennesimo, è costato la vita alla giovane Gabriella Pinna. Quella morte aveva suscitato forte commozione in tutta città e, in particolare, tra la gente di Ottava, scatenando un sentimento di esasperazione che si era trasformato immediatamente in una pressante richiesta di sicurezza rivolta alle amministrazioni locali.

Sull’onda di quel moto spontaneo, Provincia e Comune di Sassari hanno deciso di adoperarsi sebbene la strada, formalmente, non appartenga a nessuno. L’ex 131 non ha un proprietario preciso dal 2008. Nel settembre di quell’anno la Provincia si era rivolta al Tar, contestando la decisione unilaterale dell’Anas, di trasferirle quella strada. Come spiegato al Tribunale amministrativo regionale, per la Provincia le caratteristiche della strada sono di tipo urbano, e così gli interventi di sicurezza necessari. «L’ex 131 deve appartenere al Comune», è la posizione dell’ente. In attesa di un pronunciamento, le aspettative degli abitanti della borgata non sono state disattese.

 

[ Back to the top ]