[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

PLUS, per la programmazione dei servizi integrati alla persona nel Nord Ovest Sardegna inizia il rush finale (Friday, October 12, 2012)

Argument:

  • Sociale |
Plus

Sarà la sala consiliare del Comune di Alghero, in via Columbano, a ospitare la conferenza di servizi decisoria tra tutte le amministrazioni comunali del distretto sanitario di Alghero per l’approvazione del Plus, di cui è capofila Bonorva, e la conseguente sottoscrizione dell’accordo di programma per la sua realizzazione. L’appuntamento convocato dalla Provincia di Sassari è fissato per le 9 di lunedì 15 ottobre. Del distretto sanitario di Alghero, oltre alla capitale della “Riviera del Corallo” e al capofila Bonorva, fanno parte Olmedo, Padria, Banari, Cossoine, Giave, Ittiri, Mara, Monteleone Roccadoria, Bessude, Bonnanaro, Bonorva, Borutta, Cheremule, Pozzomaggiore, Putifigari, Romana, Semestene, Siligo, Thiesi, Torralba, Uri e Villanova Monteleone.

Il giorno dopo, martedì 16 ottobre, nella sala Angioy del palazzo della Provincia si incontreranno invece i Comuni di Sassari, Porto Torres, Sorso e Stintino, che all’interno del distretto sanitario di Sassari appartengono allo stesso sub-ambito per la realizzazione e la gestione del Plus. Questo incontro, previsto per le 9.30, servirà per la presentazione dell’ipotesi di programmazione del Plus, elaborata dall’Ufficio del Piano anche sulla scorta di quanto emerso nell’incontro che si è tenuto la scorsa settimana.

Con questi due appuntamenti inizia dunque il rush finale del percorso finalizzato all’aggiornamento e alla definizione di un sistema di servizi integrato e coerente rispetto alle esigenze di ciascun territorio, «avviando un processo di programmazione partecipata, in modo che tutti gli attori sociali, istituzionali, economici e culturali del territorio possano prendere parte alla realizzazione del sistema integrato dei servizi alla persona», come da obiettivo dichiarato dall’assessore provinciale delle Politiche sociali, Daniele Sanna. Questo percorso, sostiene ancora l’assessore, «si dovrà necessariamente sviluppare attraverso la creazione di tavoli di confronto tematici, plenari o per singoli ambiti territoriali, dedicati ad argomenti centrali per la definizione dei servizi alla persona».

 

[ Back to the top ]