[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

MAGISTRALI SENZ’ACQUA, LA PROVINCIA E GLI STUDENTI: «ABBANOA RISOLVA SUBITO I PROBLEMI» (Monday, September 30, 2013)

Margherita di Castelvì
«Abbanoa risolva subito i problemi che alle Magistrali stanno impedendo il regolare svolgimento delle lezioni». È la richiesta congiunta formulata dalla Provincia di Sassari e dagli studenti del “Margerita di Castelvì” di via Manno. Questa mattina l’assessore provinciale dell’Edilizia scolastica, Gaetano Ledda, e gli allievi dell’ex istituto Magistrale si sono incontrati negli uffici della Presidenza della Provincia.
I problemi che stanno costringendo l’intero quartiere a un contingentamento idrico particolarmente rigido hanno creato gravi disguidi nelle scuole medie di corso Margherita di Savoia e nella scuola superiore di via Manno: per motivi ancora da accertare, si sono verificati dei problemi di pressione dell’acqua che hanno lasciato a secco gli edifici scolastici. «Siamo costretti a un calendario delle lezioni ridotto e frammentato, ogni giorno usciamo con diverse ore di anticipo rispetto al normale andamento del calendario scolastico e non sappiamo quando finirà questa situazione», ha spiegato la delegazione di studenti che questa mattina, insieme ad alcuni insegnanti, ha incontrato Gaetano Ledda.
«La Multiss, la nostra società, sta verificando insieme ai tecnici del settore competente che l’impianto all’interno dell’istituto sia comunque a posto – ha assicurato l’assessore – per sincerarsi che non possa sopraggiungere nessun altro disagio da eventuali problemi addebitabili alla nostra amministrazione». Nel frattempo«ci appelliamo insieme a voi ad Abbanoa e a chiunque di competenza – ha concluso l’assessore di fronte ai ragazzi – affinché venga ripristinata al più presto ogni condizione di normalità».

 

[ Back to the top ]