[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

BILANCIO PREVENTIVO, VARATA LA MANOVRA DA 134MILIONI DI EURO LA PROVINCIA INVESTE SU SCUOLE, STRADE ED ENERGIE RINNOVABILI (Tuesday, April 21, 2009)

sciuti

Una manovra da 134milioni di euro per un’amministrazione che punta su tre grandi obiettivi senza perdere di vista le funzioni che le sono peculiari e le nuove competenze trasferite dalla Regione negli anni scorsi. È il bilancio di previsione della Provincia di Sassari, approvato questa mattina all’unanimità dal consiglio provinciale. Il documento contabile per eccellenza – quello che contiene le risorse per trasformare in opere i desideri degli amministratori – conclude oggi l’iter che, tra passaggi nella commissione Bilancio e in quelle che vigilano sull’operatività dei vari settori dell’ente, era iniziato lo scorso 13 febbraio con l’ok della giunta.
Pur in assenza della Finanziaria regionale, giustificata dal fatto che in febbraio ci sono state le elezioni del nuovo presidente della Regione e per il rinnovo del consiglio regionale, e pur dovendo fare ancora i conti con i vincoli imposti a livello nazionale dal Patto di stabilità degli enti locali, l’amministrazione Giudici ha approvato il proprio bilancio preventivo con largo anticipo rispetto agli anni scorsi, pur consentendo all’assemblea consiliare di avere tutto il tempo di spulciare tra le carte per verificare la piena aderenza tra le previsioni stabilite dalla giunta e le indicazioni già fornite preventivamente dai settori e dal consiglio stesso.
Tre le priorità di quest’anno: opere pubbliche, lavoro e istruzione, investimenti per le energie rinnovabili. Tanti soldi per la viabilità e per l’edilizia scolastica, insomma, ma senza rinunciare allo sforzo avviato gli anni scorsi per dare un forte impulso alle politiche occupazionali e più in generale al “pianeta giovani”, ma anche alla prosecuzione delle politiche di programmazione e di pianificazione del territorio che porteranno alla realizzazione del Piano strategico provinciale, con cui l’amministrazione provinciale punta ad aiutare i Comuni più piccoli a stare al passo di quelli più grandi all’interno di un processo di sviluppo omogeneo.
L’ok unanime di stamattina è un traguardo importante, e Alessandra Giudici manifesta grande soddisfazione per il documento promosso oggi a pieni voti senza alcuna modifica rispetto al testo licenziato dall’esecutivo. Tra le voci di spesa spiccano senz’altro i 56 milioni di euro investiti per avviare il piano triennale delle opere pubbliche. In particolare, tra gli impegni in materia di Viabilità – settore su cui si sono investiti complessivamente oltre 15milioni di euro – spiccano i 5,5milioni di euro per il completamento della Buddi Buddi, i 2,5milioni di euro per terminare la strada di collegamento tra la 131 e Stintino, ma anche i 3milioni di euro per il secondo lotto della circonvallazione di Ozieri e per quella di Mores (1,5milioni per ciascuna opera).
Inserito nell’elenco annuale delle opere pubbliche anche l’intervento – promosso dalla maggioranza con un ordine del giorno votato all’unanimità – per la risistemazione della viabilità del comprensorio Porto Torres – Sassari – Sorso – Castelsardo. «L’idea è quella di individuare un percorso stradale da utilizzare prevalentemente per il trasporto di merci con mezzi pesanti – spiegano i promotori della proposta recepita attraverso il piano delle opere pubbliche collegato al bilancio – e un tracciato riservato invece al traffico leggero per scopi turistico-ricettivi-residenziali». In pratica, l’idea è quella di riservare la litoranea al traffico leggero e di spostare il traffico pesante alle altre strade provinciali.
Tanti anche i soldi per l’Edilizia, in particolare per le scuole, che saranno interessate dal processo di manutenzione straordinaria operato da questa amministrazione sin dagli anni scorsi. Quasi 6milioni di euro, invece, serviranno per realizzare il convitto studentesco per gli allievi dell’Alberghiero di Sassari. E proprio dagli edifici scolastici sarà avviato il processo di sfruttamento dell’energia solare in tutti gli edifici di proprietà della Provincia attraverso l’installazione di impianti fotovoltaici.
Un’altra voce significativa del bilancio di previsione di quest’anno riguarda i 20milioni di euro investiti per la realizzazione di una rete di teleriscaldamento per i paesi di Santa Maria Coghinas, Viddalba e Valledoria grazie allo sfruttamento delle risorse geotermiche di Casteldoria. Un progetto ambizioso, che come altri necessiterà del contributo di capitali privati.
«Il bilancio di previsione di quest’anno risponde alle esigenze dei vari settori e ci consente di costruire attorno a queste un programma di investimenti in grado di qualificare la nostra azione politica e di incidere sul rilancio del territorio», commenta il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, mentre per l’assessore al Bilancio, Pinuccio Vacca, «non è stato un percorso semplice, la diminuzione di entrate rispetto a qualche anno fa e la mancanza della Finanziaria regionale hanno imposto lunghe riflessioni e l’individuazione di alcuni interventi prioritari su cui puntare con decisione, ma abbiamo rispettato i tempi e i nostri obiettivi».

[ Back to the top ]