[ Skip menus and services and go directly to content ]

[ Skip at Orizzontal menù ]

On this page are available the following services:
Orizzontal menù [1];
Language [2];
Search engine [3];
Menu navigation[4];
Contents;

[ Back to the top ]

[ Skip at the Language ]

[ Back to the top ]

[ Skip at the Search engine ]

[ Back to the top ]

Read the News

Alessandra Giudici agli imprenditori, "salviamo la Torres" (Tuesday, June 27, 2006)

Alessandra Giudici agli imprenditori, "salviamo la Torres"

La Torres è un bene di tutti, chiunque deve sentirsi coinvolto dalla grave crisi societaria di questi giorni. Perciò, chi ha la possibilità di salvare la società faccia qualcosa. Ora?. Più o meno è questo l'appello che il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, intende rivolgere ai protagonisti del tessuto economico del territorio. Lo farà domani pomeriggio, nel corso dell'incontro che ha deciso di convocare per le 17 nella sala Angioy del palazzo della Provincia, in piazza d'Italia. Una decisione meditata a lungo, dopo aver discusso coi vertici del sodalizio rossoblu e col sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau. Non a caso Alessandra Giudici ha voluto anche loro alla grande adunata cui dovrebbero partecipare i rappresentanti di punta delle associazioni di categoria, dei consorzi industriali e dei consorzi fidi. Un tentativo disperato, che giunge proprio all'ultimo momento, dopo una serie di trattative avute con gli amministratori di alcune aziende che in un modo o nell'altro hanno legato il proprio nome al nord-ovest Sardegna e dalle quali, proprio per questo, si sperava di ottenere una maggiore adesione al progetto di salvataggio della gloriosa società calcistica sassarese. "Le amministrazioni pubbliche sono legate mani e piedi " insiste Alessandra Giudici " e francamente riesce difficile chiedere un impegno in questa direzione proprio in un momento come questo, segnato da una crisi occupazionale senza precedenti". Ma la Torres è  la Torres. "Salvare una squadra di calcio, far sopravvivere uno dei principali simboli della città e di tutto il territorio è uno fatto che esula da ogni ragionamento e da qualsiasi logica " è la riflessione del presidente della Provincia " per questo motivo credo che valga la pena chiamare tutti a uno sforzo straordinario, dal quale dipende un pezzo della nostra storia e della nostra identità. E senza storia e senza identità, non c'è futuro".

 

[ Back to the top ]