[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

ED Energia e Trasporti

Energia e Trasporti

Argomento:

  • Energia e Trasporti |

Energia Le politiche sull'energia e trasporti influenzano direttamente la vita di ogni persona in Europa: a prescindere dall'età che abbiamo o dalle attività che intraprendiamo, i servizi energetici e di mobilità giocano un ruolo fondamentale nel mondo di oggi. La Comunità prima e l'Unione Europea poi da sempre riconoscono il valore cruciale delle politiche energetiche e dei trasporti per il futuro dei propri cittadini, per la crescita economica e per il rafforzamento dei legami intra-europei: nessuno Stato membro può al giorno d'oggi affrontare da solo le questioni relative alla dipendenza energetica, al sostegno alle fonti rinnovabili e del risparmio energetico, così come la creazione di una rete dei trasporti europea può contribuire ad eliminare le attuali strozzature dei flussi che impediscono la crescita della competitività di ogni Stato membro e la più facile mobilità dei cittadini europei.

All'inizio della programmazione 2007 – 2013 l'Unione europea (UE) ha presentato una sua strategia energetica, focalizzata sulla promozione di un'economia a basso consumo di energia, più sicura, più competitiva e più sostenibile.  L'Unione si è dotata di strumenti di mercato (essenzialmente imposte, sovvenzioni e sistema di scambio di quote di emissione di CO2) e  strumenti legislativi e finanziari per stimolare il miglioramento dell'infrastrutturazione e delle tecnologie energetiche(in particolare le tecnologie per l'efficienza energetica e le energie rinnovabili, o le tecnologie a basso contenuto di carbonio), per l'efficientamento delle reti, per stimolare la riduzione dei consumi. Tutte le azioni intraprese nel periodo 2007-2013 miravano ad implementare gli obiettivi della Strategia Europa 2020 (si veda in proposito l'apposita sezione sul sito della Provincia di Sassari: http://www.provincia.sassari.it/it/iniziative_europee.wp ).

Mirando alla realizzazione di questi stessi obiettivi, e con l'intenzione di far fronte alle nuove sfide globali,  per il periodo 2014 – 2020 l'Unione si è dotata della nuova iniziativa Energy Europe, che punta ad armonizzare le politiche energetiche degli Stati membri, rafforzare il mercato europeo dell'energia, ridurre le dipendenze dalle fonti energetiche extra-europee differenziare  le fonti di approvvigionamento, incrementare l'uso delle fonti rinnovabili, creare infrastrutture comuni a livello europeo per il trasporto dell'energia elettrica, dei combustibili, ecc.

Trasporti Sul versante dei trasporti, l'Unione si è dotata di strumenti per la tutela dei passeggeri ed oggigiorno è la prima — e l’unica — regione al mondo in cui i passeggeri godono di diritti fondamentali globali e integrati su tutti i modi di trasporto.
Per migliorare la rete europea dei trasporti per garantire congrue possibilità di movimento a cittadini e merci, l'Unione si è data l'obiettivo di creare una rete di  trasporto multimodale che permetta le  interconnessi fra i 28 Stati membri dell’UE. Per realizzare questi obiettivi l'UE si adopera per garantire l’accesso a infrastrutture e servizi di trasporto di qualità, con il sostegno della ricerca, dell’innovazione e di solidi finanziamenti a lungo termine. A questo fine è stata ideata ed è in via di implementazione la rete transeuropea di trasporto (TEN-T), ambizioso progetto a lungo termine per modernizzare e collegare fra loro le reti nazionali. Con la TEN-T l’UE intende formare una rete di base entro il 2030, costruendo i collegamenti transfrontalieri mancanti e rendendo la rete «più intelligente», affiancando a grandi infrastrutture principali una vasta rete di collegamenti regionali e nazionali.  L’obiettivo è fare in modo che progressivamente, entro il 2050, la grande maggioranza dei cittadini e delle imprese europei non disti più di 30 minuti di viaggio dalla rete principale.
A questa dotazione infrastrutturale si aggiunge la ricerca e l'implementazione di forme di trasporto efficienti dal punto di vista dell’uso delle risorse e rispettose dell’ambiente: al fine di realizzare «trasporti intelligenti, verdi e integrati»  l'UE ha incluso apposite linee di finanziamento per ricerca nel campo dei trasporti nel programma per la ricerca Horizon 2020.
Le politiche energetiche e dei trasporti dell'Unione trovano la loro realizzazione anche attraverso i Fondi Strutturali, utilizzati dagli Stati membri e dalle Regioni per la realizzazione dei Piani Operativi Nazionali ed Interregionali per l'energia e per i trasporti.

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta al Menù di navigazione ]

Ricerca

[ Torna all'inizio della pagina ]