[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

Alghero, l’ITC di via Diaz riavrà l’auditorium: consegnati questa mattina i lavori (giovedì 30 settembre 2010)

scuola

In primavera il presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, aveva preso un impegno preciso. E questa mattina, a dispetto dei timori che fosse solo una promessa elettorale, sono stati consegnati i lavori per la realizzazione dell’auditorium dell’Istituto tecnico commerciale “Angelo Roth” di Alghero, in via Diaz. Il cantiere aprirà lunedì, l’impresa che si è aggiudicata l’appalto – la Cooperativa edile Bindua di Iglesias – ha preso l’impegno di completare l’opera entro trecento giorni. La sua realizzazione, resa necessaria dal clamoroso crollo del 2006, costerà alle casse dell’amministrazione provinciale 540mila euro.

«Oggi è davvero un’occasione importante, il primo segnale tangibile dell’attenzione che l’amministrazione provinciale vuole riservare al “pianeta scuola” in tutto il territorio», ha detto l’assessore provinciale del Patrimonio, Pier Mario Manca, in occasione dell’incontro avuto stamattina nella scuola di via Diaz con i rappresentanti dell’impresa e dell’istituto. Assieme a lui l’assessore provinciale delle Finanze, l’algherese Enrico Daga. «Stiamo mantenendo sin da subito gli impegni assunti dal presidente Giudici in campagna elettorale nei confronti di questa città – ha detto Daga – è nostra intenzione continuare a prestare attenzione alle esigenze e alle istanze che arrivano da tutta la Provincia».Per una volta, tra l’altro, sono le belle notizie a non venire sole. «Siamo finalmente pronti per mandare in appalto anche i lavori della palestra», ha infatti annunciato Piermario Manca. «Abbiamo preventivato una spesa di oltre un milione e mezzo – ha detto l’assessore – speriamo di far partire i lavori entro l’inizio del prossimo anno». Sarà una struttura «sicuramente al servizio della scuola – conclude Enrico Daga – ma anche della città».

[ Torna all'inizio della pagina ]