[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

La Provincia raccoglie l’appello dell’Upi, rinviato al 31 gennaio il Consiglio Provinciale aperto (venerdì 13 gennaio 2012)

«Una riunione straordinaria, in contemporanea, di tutti i consigli provinciali d’Italia, aperto ai cittadini, alle forze economiche e sociali, alle associazioni del volontariato e dei consumatori e alle istituzioni, per portare all’attenzione dei territori la questione dell’abolizione delle Province». È l’appello del presidente nazionale dell’Upi, l’Unione delle Province italiane. E la Provincia di Sassari, accogliendo la proposta di aderire a un’iniziativa che coinvolgerà contemporaneamente tutto il Paese, ha deciso di rinviare l’argomento, già previsto per la seduta consiliare del prossimo lunedì 16 gennaio, al 31 di questo stesso mese, come indicato dai vertici nazionali dell’associazione che raggruppa tutte le Province d’Italia. «L’obiettivo è di far comprendere più possibile alle nostre comunità il grave danno che si produrrebbe dall’attuazione delle norme previste dalla manovra economica, che di fatto svuotano le Province delle loro funzioni, fino a portarle a una chiusura definitiva», scrive Castiglione nella lettera rivolta anche al presidente della Provincia di Sassari, Alessandra Giudici, e al presidente del consiglio provinciale, Enrico Piras, che ha immediatamente accolto la proposta e ha deciso di rinviare il dibattito aperto.

[ Torna all'inizio della pagina ]