[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

AFFIDAMENTO SERVIZI DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA RELATIVI ai “Lavori di Riqualificazione dell’itinerario SP 24 e SP 110 – Collegamento tra la SS 389 e la nuova SS 125 “Orientale sarda” nel territorio di Alà dei Sardi e Padru”. (giovedì 28 settembre 2017)

gare

 

AFFIDAMENTO SERVIZI DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA RELATIVI ai “Lavori di Riqualificazione dell’itinerario SP 24 e SP 110 – Collegamento tra la SS 389 e la nuova SS 125 “Orientale sarda” nel territorio di Alà dei Sardi e Padru” - CUP: I27H17000310006 - CIG 71077951FD

AVVISO ESPLICATIVO

Importo complessivo dei servizi a base d’asta: 528.058,40, (al netto di IVA e Cassa previdenziale)

CUP: I27H17000310006;

CIG: 71077951FD;

CPV 71340000-3

In riferimento a quanto pubblicato nel Disciplinare di gara si specifica che per mero errore di battitura sono presenti alcuni refusi che vengono con la presente specificati:

all’art. 5 punto 4.1 vengono indicate le unità minime di personale tecnico necessario per partecipare alla procedura di gara:

  Progettista strutturale

  Geologo

  Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione

  Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione

Si precisa che il numero minimo sono 3 (tre) unità in cui il coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione può coincidere con il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione;

all’art. 7.2 punto 1) è chiesto che la struttura operativa minima dovrà prevedere almeno:

ž  n. 1 ingegnere, con esperienza maturata nel campo della progettazione idraulica marittima stradale

ž  n. 1 ingegnere, con esperienza maturata nel campo dell’ingegneria strutturale

ž  n. 1 geologo

all’art. 6.1 nel sub criterio B1.4 viene attribuito un punteggio a “Modalità di svolgimento del coordinamento della sicurezza di interventi affini con particolare riferimento alla gestione delle interferenze da altre attività di lavoro, alla ottimizzazione e gestione degli accessi al cantiere, alla gestione della sicurezza in ambito portuale dei lavori stradali.

SI PRECISA INOLTRE CHE come ordine di priorità la progettazione dovrà essere sviluppata in funzione di garantire adeguate condizioni di sicurezza al transito veicolare lungo i tratti di strada interessati dai lavori in oggetto e nel rispetto delle Direttive Regionali, come di seguito elencato:

  1. interventi mirati e puntuali finalizzati alla riduzione del rischio idraulico determinato dagli attraversamenti esistenti attraverso interventi ed adeguamenti strutturali degli stessi;

  2. interventi distribuiti di messa in sicurezza dell’intero tratto di viabilità attraverso l’adeguamento e sistemazione delle barriere di protezione;interventi strutturali e puntuali di messa in sicurezza dei tratti viari più pericolosi alla circolazione stradale mediante adeguamento dei raggi di curvatura della viabilità esistente;

  3. esecuzione del collegamento della SP110 con la 131DCN in prossimità dello svincolo di Ovilò;

  4. esecuzione della circonvallazione del centro urbano di Padru;

  5. altri interventi di riqualificazione ed ammodernamento.

[ Torna all'inizio della pagina ]