[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Palazzo della Provincia

‹ Precedente 1 [2]3 4 Successiva › [+3] › »|

Immagini precedenti

SELEZIONA_UNA_IMMAGINE
  • Fig.01 Vista della facciata
Didascalia:

Fig.02 Facciata del Palazzo della Provincia

Il 10 luglio 1880, a suggello della costruzione del palazzo ormai compiuta, entra in funzione sul frontone della facciata il grande orologio civico acquistato dal Comune dalla ditta Gramaglia di Torino e messo in opera dall'orologeria sassarese di Giovanni Sechi Pieroni. Con quest'ultimo adempimento che mira – come è detto nei verbali del Consiglio Provinciale - “alla comodità degli abitanti i quali nella parte, diremo, nuova della città difettano di un pubblico orologio”, il grande palazzo può dirsi concluso.

Immagini seguenti

SELEZIONA_UNA_IMMAGINE
  • Fig.03 Portico del cortile interno
  • Fig.04 Vista del cortile interno del palazzo
  • Fig.05 Cortile d'onore

‹ Precedente 1 [2]3 4 Successiva › [+3] › »|

[ Torna all'inizio della pagina ]