[ Salta i menù e i servizi e vai direttamente ai contenuti ]

[ Salta al Menù orizzontale ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù orizzontale [1];
Lingua [2];
Ricerca [3];
Menù di navigazione[4];
Contenuti;

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Lingua ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

[ Salta alla Ricerca ]

[ Torna all'inizio della pagina ]

Leggi la Notizia

Musica insieme 2011, i giovani all’argentiera per scoprire la musica come strumento di pace. (Tuesday, June 7, 2011)

 

La musica come strumento di pace. È l’idea che ha ispirato la prima edizione di “Musica insieme 2011”, il campus musicale organizzato dalla Cooperativa sociale Rondine in partenariato con l’Associazione Rondine Cittadella della pace e il patrocinio della Provincia di Sassari. L’iniziativa darà a quaranta giovani l’opportunità di approfondire lo studio del proprio strumento musicale, ma anche e soprattutto di sperimentare «la musica come arte del vivere insieme, per costruire una visione condivisa di un futuro di pace», come auspicano gli organizzatori.

Il campus si terrà all’Argentiera e durerà una settimana. Per sette giorni, dal 20 al 26 giugno, all’Hostel Argentiera si terranno corsi di flauto traverso, pianoforte, chitarra, tromba e trombone, oboe, clarinetto violino. «I partecipanti condivideranno un’esperienza intensa, durante la quale approfondiranno il repertorio del proprio strumento o intraprenderanno un corso propedeutico di avviamento musicale», spiegano l’assessore provinciale dell’Istruzione, Rosario Musmeci, e quello delle Politiche giovanili, Bruno Farina, i cui settori hanno contribuito anche finanziariamente all’evento, così da abbattere i costi di partecipazione per i giovani del territorio provinciale che volessero compiere tale esperienza. «Ma soprattutto i ragazzi si conosceranno, racconteranno le loro esperienze ed entreranno nello spirito di Rondine Cittadella della Pace, con cui la Provincia di Sassari ha inaugurato di recente un gemellaggio», aggiungono i due assessori.

A fare da scenario di un’esperienza del genere sarà, come detto, l’Argentiera, luogo di particolare suggestione per la sua bellezza e la sua storia. I giovani che parteciperanno al campus saranno stimolati attraverso attività “outdoor”, laboratori creativi, role play, gruppi di discussione e visite culturali nel territorio, come l’esplorazione del parco naturale e della miniera. Saranno incoraggiati ad imparare gli uni dagli altri e a indagare su loro stessi. «Insieme miglioreranno la loro preparazione musicale e impareranno il valore del lavoro di gruppo», concludono Musmeci e Farina.

Tutte le informazioni relative al bando e ai dettagli dell’iniziativa su www.provincia.sassari.it

[ Torna all'inizio della pagina ]